Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

U.S.D. GEPPINO NETTI

NEWS

17/01/2012
Convegno medico 2011: SALUTI ED AUGURI DELLA GEPPINO NETTI ATTRAVERSO LA CULTURA

Un 2011 di sacrifici, per molti insostenibili, si congeda da noi. Il 2012, speriamo di speranza e rinascita, è alle porte. La Geppino Netti, i suoi amici, con la consueta passione ed entusiasmo, com’è ormai tradizione, popola la sala convegni del Monastero di S. Bernardino per il convegno annuale di medicina preventiva.
L’argomento proposto in questo fine dicembre (giorno 29) ha attirato l’attenzione e la presenza della gente locale e dei paesi limitrofi: “Lunga vita all’uomo attraverso il controllo del dolore, dell’alimentazione ed il rispetto del creato”.
Il dott. Carmine Paternostro, medico dei ragazzi della squadra calcistica moranese Geppino Netti, quest’anno ha, infatti, scelto un argomento legato all’ambiente sempre più offeso da un’umanità utilitarista, rapace e sfruttatrice di ogni risorsa terrestre. Ha inteso dare un aspetto medico, etico-religioso e ambientalista al tema trattato, attraverso i relatori Dott. Ferdinando Laghi, il Religioso cappuccino Padre Ugo Brogno e lo stesso Dott. Carmine.
Ha aperto la manifestazione ed accolto i convenuti il vice sindaco ed assessore alla cultura Dott.ssa Rosanna Voto.
Padre Ugo si è ispirato al Santo di Assisi per evidenziare l’amore ed il rispetto dovuto a quel Paradiso che il Signore ci ha dato in gestione e che noi usurpiamo. Numerosi sono stati i suoi riferimenti biblici ed evangelici.
Il Dott. Paternostro ha rilevato la possibilità concreta di aspirare ad un’attesa longevità attraverso un sano stile di vita (alimentare, ginnico) ed il rispetto di un creato sempre più violentato da inquinanti (radicali liberi), responsabili di un pericoloso sovvertimento progressivo del nostro mondo, ove l’effetto serra, le polveri sottili (particolati) costituiscono una seria minaccia anche alla nostra salute.
L’uomo all’istinto primordiale del controllo del dolore e dell’alimentazione deve far seguire soprattutto il rispetto del vecchio Paradiso terrestre per aspirare alla longevità del “vecchio” Noè.
Il dott. Laghi ha rilevato la pericolosità crescente degli inquinanti più comuni per l’ambiente, per la salute del regno animale e, quindi dell’uomo, proiettando una serie di foto e schemi altamente didattici. In particolare ha sottolineato come un’azione preventiva efficace possa presidiare l’Ambiente ed intercettare le malattie. Ha affermato che Prevenzione primaria significa non individuazione, ma rimozione delle cause delle malattie.
Ed ovviamente si deve partire dal rispetto assoluto del creato a tutela della nostra sopravvivenza e di quanti ci seguiranno sui pericolosi sentieri di questa difficile vita.